Giovedì, 05 Gennaio 2017 12:45

La Cicala

Scritto da
In un contesto molto suggestivo, nella parte alta della città nel cuore del centro storico, piazza della Pace, si può mangiare nelle sale interne di questo ristorante o se la stagione lo permette nel dehors con un’atmosfera romantica e con vista mare. L’interno è raccolto, moderno e luminoso. Cristina vi illustrerà i piatti cucinati dal fratello chef, Giovanni, che vi stupirà con i suoi piatti, principalmente a base di pesce di mare, cucinati con materie prime freschissime miscelando tradizione e innovazione. I piatti, preparati a seconda di ciò che i pescatori e i produttori locali hanno riservato allo chef, si scelgono da una lavagnetta d’ardesia. Tra gli antipasti tartare di palamita o calamari con trombette e verdure di stagione. I primi di pasta fresca, rigorosamente fatta in casa come il pane e i dolci, sono tutti da provare. Fra i secondi oltre al pescato del giorno e ai gamberi di Sanremo, ci sono anche preparazioni con la carne. Buona e ampia la scelta dei dolci; con il caffè vi serviranno anche cioccolatini molto particolari. Due i menù degustazione: a € 28 a pranzo, con antipasto, primo e dolce e a cena un menù a € 45. Cantina con etichette interessanti di diverse regioni.
Giovedì, 05 Gennaio 2017 12:45

Osteria Murivecchi

Scritto da

L’Osteria si trova all’interno della cantina, dove la famiglia Ascheri produce i suoi vini dal 1880. L’ambiente è affascinante, con volte a botte, mattoni a vista e diviso in piccole sale, con tavoli massicci di legno e macchinari antichi, come una vecchia affettatrice ancora funzionante. In estate si può stare nella veranda, sotto un pergolato di vigna. Il menù varia ogni settimana e si trova scritto sulla lavagna come si usava un tempo nelle osterie di paese. La cucina è tradizionale, ma con spunti creativi. Negli antipasti citiamo la famosa salsiccia di Bra e l’insolita bavarese di formaggio aromatizzata al curry con salsa “cognà”, tipica preparazione a base di uva e mele renette delle Langhe, nei primi piatti sono immancabili gli gnocchi al Castelmagno, i tajarin e i risotti, questi ultimi sempre accattivanti come quello al Barolo con zucca e salsiccia di Bra. Nei secondi da provare la trippa in umido rossa con porri e sedano e lo stinco di maiale glassato alla birra. Ottimi dolci, dal salame del papa alle classiche pere Martini cotte nel vino rosso. Ampia scelta di vini, serviti anche al bicchiere. Conto da € 30 a € 40 euro, esclusi i vini.

Giovedì, 05 Gennaio 2017 12:45

Osteria del Pasco

Scritto da

Non lontano dall’autostrada, in una zona tranquilla e nel verde, dal 2002 opera lo chef Riccardo Milone in questo locale accogliente e curato. La cucina spazia dai piatti legati alla tradizione a quelli della cucina internazionale, grazie alle competenze acquisite dallo chef in terre lontane, come l’America e le Hawai, o più vicine come la Francia. Professionalità e passione si ritrovano nelle preparazioni che cambiano giornalmente e sono indicate sulla lavagna, come si faceva una volta nelle osterie. Il servizio è molto curato dal personale sempre gentile e attento. Non solo piatti della tradizione, ma innovativi e con influenze straniere come gli gnocchi alla fonduta con raclette. Prodotti locali dell’orto, che s’intrecciano con il pesce fresco, che arriva dalla vicina Liguria, danno vita anche a preparazioni a base di pesce sempre di qualità e cucinati con creatività come i paccheri di Gragnano con calamari e cime di rape o i sandwich di orata con le coste o la spadellata di seppie con radicchio tardivo, con un servizio molto coreografico. Originali i piatti di carne come la tagliata di cervo alla bordolese, il cosciotto di anatra confettato all’arancia con finocchio e le lumache alla provenzale. Menù degustazione a € 27, alla carta € 40. Cantina con ottimi vini della zona.

Giovedì, 05 Gennaio 2017 12:45

Osteria la Salita

Scritto da

Monforte vanta un centro storico, che vale la pena di visitare. L’osteria “La Salita” si trova in un cortile, si entra da una piccola porta e vi troverete immersi in un’atmosfera molto raccolta e accogliente. Lo chef Marco Saffirio vi propone una cucina semplice ed essenziale, ma anche creativa, ricca di prodotti locali di altissima qualità, grazie ad un rapporto diretto con i produttori della zona. Il menù degustazione è a € 32 con due antipasti, un primo, un secondo e il dolce; abbinando 3 calici di vino si arriva a € 45 mentre chi sceglie il menù “salvapunti patente” con due calici, spende € 40. Piatti classici della cucina piemontese, carne cruda battuta al coltello, l’insalata di Langa, spuma di toma, sedano, pere caramellate, flan di cardo gobbo con leggera bagna cauda. Fra i primi: i ravioli ripieni da carciofi e con tonno di coniglio, oppure spaghetti trafilati in bronzo al nero di seppia con fave, pomodorini e gamberi. Fra i secondi: la rolatina di coniglio ripiena di mele, lardo e d erbette; degustazione di formaggi servita con miele, composte e passito. Per dessert il cuore caldo al cioccolato con gelato o il semifreddo al caffè con biscotto morbido.

Giovedì, 05 Gennaio 2017 12:45

Agriturismo U Cian

Scritto da
Vale la pena fare un’escursione nell’entroterra per visitare questo grazioso paesino, che ha un grande fascino in ogni stagione. Appena passato il paese troviamo l’agriturismo, una magnifica struttura, con ampi spazi esterni con piscina e giardino molto curato, all’interno sale spaziose arredate con gusto, che rendono questo locale adatto alle grandi occasioni, ma anche alle serate romantiche o in famiglia. La cucina proposta dallo chef Davide Rebaudo è legata al territorio e alla stagionalità. Nel menù troviamo piatti classici della tradizione ligure, come il brandacujun, le torte di verdura, i barbagiuai, il tipico raviolo con zucca e riso, per quanto riguarda gli antipasti. Fra i primi l’immancabile pesto che condisce gnocchi e tutte le paste fresche preparate dallo chef e dalla sua famiglia, che lo aiuta in cucina e in sala. Da assaggiare i maltagliati e i ravioli burro e salvia. Fra i secondi non manca mai il coniglio alla ligure. Lasciate uno spazio per i dolci, preparati con creatività, ben presentati e molto apprezzati. Ottimo rapporto qualità-prezzo. Servizio puntuale e gentile. Buona scelta di vini del territorio. Menù degustazione a € 30.
Giovedì, 05 Gennaio 2017 12:45

La Luna nel Pozzo

Scritto da

Questo ristorante è inserito nel centro storico di Neive, piccolo paese a pochi km. da Alba, circondato dalle vigne del Barbaresco e nel cuore delle Langhe. La sala è ampia e arredata con gusto, l’ambiente caldo e accogliente, Vera e Cesare hanno creato dal nulla questo locale, si definiscono “incoscienti e coraggiosi”, ma dal gennaio del 1990 di strada ne hanno fatta molta, e sono riusciti a offrire una cucina legata al territorio, ma con spunti innovativi. Ricercatori di prodotti di altissima qualità: sia per la frutta e la verdura da coltivazione biologica, sia per tutta la carne, agnelli, conigli, capretti e pollame allevati in modo tradizionale e sia per i formaggi prodotti da caseari locali. Con passione ogni giorno sono sfornati quattro tipi di pane diverso grazie alle farine macinate a pietra nei mulini della zona. Vera ai fornelli esprime con grande naturalezza la sua carica creativa. Nel menù degustazione a € 45, troviamo il filetto di maiale affumicato in casa, insalata di piedino e melograno, i tortelli di gallina ruspante su crema di cardi e il carré d’agnello alle erbette con porri al sesamo e un dolce da scegliere alla carta. Proposto anche un menù degustazione a € 55 con piatti più elaborati, e, in base alla stagione ed al tempo, i menù al tartufo bianco o nero. Molto curata la carta dei vini con le migliori etichette delle colline vicine.

Giovedì, 05 Gennaio 2017 12:45

Trattoria La Pergola

Scritto da
Poco lontano dalle spiagge, nel verde e vicino ai boschi, in questo locale si può mangiare all’aperto nella bella stagione. Lo chef, Giorgio Brignone, accoglie con cordialità e simpatia e crea subito un clima familiare. Con l’esperienza maturata dopo aver lavorato in diversi ristoranti, nel 2008 è tornato a casa e ha aperto questa caratteristica trattoria. La cucina si basa sui prodotti del territorio e segue la stagionalità, con piatti tradizionali e genuini e qualche spunto innovativo. Il suo “pesto alle albicocche di Valleggia” ad esempio ha ottenuto diversi riconoscimenti. A pranzo propone menù veloci dai 6 ai 12 €tutto compreso, la sera il menù degustazione è di € 25 con 4 antipasti, tra cui le acciughe marinate e la formaggetta nostrana, 2 primi di pasta fresca, testaroli al pesto e le trofie al pesto di acciughe e olive, e 2 secondi come la cima alla genovese e la buridda di stoccafisso, con fantasia di dolci e caffè. Alla carta troviamo specialità tradizionali come ravioli di pesce, pansotti con sugo di noci e coniglio alla ligure. I dolci sono buoni e insoliti, come il budino di gorgonzola e noci. Particolare attenzione ai bimbi con menù da € 5 o € 10. Vini del territorio a prezzi onesti.
Giovedì, 05 Gennaio 2017 12:45

Ristorante Bistrot Torrione

Scritto da
Nel 2015 il Torrione si è rinnovato e raddoppiato proponendo una scelta tra il bistrot e il ristorante classico. La prima sala luminosa e accogliente si presenta con un arredamento semplice, moderno e un menù adatto a pranzi veloci e a cene informali,con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Nella seconda sala il ristorante “storico”, una sala elegante, con tovaglie raffinate e apparecchiatura importante. Ci sono due menù degustazione, a € 25 e € 45, bevande escluse. Lo chef Federico, figlio e nipote di ristoratori, ha saputo raccogliere un’eredità importante, rinnovandola con spunti innovativi di grande cucina. Alla carta troviamo piatti basati su eccellenti materie prime: pescato locale, olio e verdure prodotte direttamente dai titolari. Antipasti con abbinamenti creativi e primi piatti preparati con grande cura come le pappardelle con calamaretti e verdure o i ravioli di patate e porri con sugo di triglia. Il pescato del giorno, in frittura mista o arrosto con le verdure grigliate. Interessanti i dolci, con una deliziosa impronta francese. Particolarmente curata la presentazione dei piatti. Ampia scelta dei vini, in particolare per le etichette locali.
Pagina 8 di 8

Facebook

Newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato!
Joomla Extensions powered by Joobi

Instagram

Instagram icon

 

Entra nella Guida 2018

Hai un ristorante, e condividi le nostre idee?

Per entrare nella nuova guida dei "Ristoranti della Tavolozza" 2017, Compila il modulo a questa pagina.

Per ulteriori informazioni, Contattaci.

Copertina tavolozza2016