Lo chef Federico Lanteri incanta Montecarlo con le tradizioni e i sapori della cucina del Ponente Ligure

Un viaggio dal Nord al Sud d’Italia attraverso l’esperienza delle cucine regionali, è questo lo spirito che anima le iniziative dell’Accademia Italiana della Cucina del Principato di Monaco, che propone i più celebri piatti della tradizione regionale italiana, rivisitati da bravissimi chef, che con le loro preparazioni ne esaltano i profumi e i sapori.

Nei giorni scorsi è stata protagonista la cucina ligure, in particolare quella del Ponente ligure interpretata da Federico Lanteri, chef del Torrione di Vallecrosia, che ha letteralmente incantato e affascinato tutti gli ospiti del Circolo Nautico, situato all’interno del prestigioso Yacht Club di Monaco.

A questa speciale iniziativa ha partecipato anche l’Ambasciatore italiano a Monaco, Cristiano Gallo, che fin dal suo arrivo nel Principato svolge un importante ruolo di promozione del made in Italy, in particolare della cucina, che rappresenta un’eccellenza da promuovere, ma anche da difendere dalle contraffazioni.

“Ma la cucina, per l’Italia - come ha sottolineato il Presidente della delegazione del Principato di Monaco dell’Accademia Italiana, Luciano Garzelli, presentando la serata conviviale - è anche e soprattutto cultura”.

E di cultura del territorio e valorizzazione del cibo ha parlato il giornalista e Presidente dell’Associazione Ristoranti della Tavolozza, Claudio Porchia, invitato in qualità di esperto, che ha svolto un breve intervento presentando il menù e illustrando le principali caratteristiche della cucina ligure.

Con un menù di sei portate lo chef ha raccontato la cucina del suo territorio, segnatamente la parte compresa fra la costa e la valle Nervia, con un omaggio alle tradizioni gastronomiche ponentine intrecciate a interessanti elementi d’innovazione.

 

Ecco il menù

Aperitivo con focacce liguri alle erbe aromatiche e panissa fritta con una spugna di rosmarino e formaggio caprino

Come antipasti

Gambero di Sanremo avvolto tra i monti e Calamaretti, seppioline

e totanetti con carciofi morbidi e porro croccante.

Come primo piatto “Ravioli di patate e porri con dadolata di triglie”,

un piatto che voleva rappresentare l’essenza della cucina del ponente: l’entroterra nel cuore del piatto, cioè le patate e i porri del ripieno del raviolo, circondato dal mare, in questo caso le triglie, uniti dal sapore dell’olio extravergine e dai profumi delle erbe aromatiche.

Come secondo: “Fondale marino…” ,

un filetto di Ombrina cotto con crema di fagioli di Pigna erbe spontanee e verdure di stagione dell’orto dell’azienda di famiglia del Torrione.

Per finire un delizioso Parfait al passito con croccantezze e piccola pasticceria appena sfornata con il caffè

Una menzione particolare anche per i vini delle cantine Vis Amoris e Azienda Agricola Dallorto.

“Sono molto felice di aver rappresentato il mio territorio, - ha dichiarato Federico Lanteri al termine della serata e fra gli applausi del pubblico è stato un grande onore poterlo rappresentare con l’obiettivo di fare conoscere la nostra cultura gastronomica, la storia e gli incredibili prodotti del nostro territorio come l’olio, i fiori eduli dell'azienda Ravera Bio, abbinati ad un pescato delizioso e a gustosi ortaggi”.

Tutte le foto della serata sono visibili a questo link, sulla nosta pagina facebook:

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.930867497085361.1073741911.260286497476801&type=1&l=66e3b230a6

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Facebook

Newsletter

Iscriviti per rimanere aggiornato!
Joomla Extensions powered by Joobi

Instagram

Instagram icon

 

Partecipa al progetto

Hai un ristorante, e condividi le nostre idee?

Contattaci.

copertina2018 per sito

copertina2017 per sito

Copertina tavolozza2016

copertina2015 per sito